Diritto commerciale internazionale (2007/2008)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00402
Docente
Michele De Mari
crediti
5
Settore disciplinare
IUS/04 - DIRITTO COMMERCIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VICENZA
Periodo
2° sem lez dal 18-feb-2008 al 24-mag-2008.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il Corso si prefigge di fornire agli studenti le competenze giuridiche di base concernenti la "internazionalizzazione" delle imprese nonché le nozioni generali relative ai principali contratti commerciali internazionali.

Programma

A. Le fonti del diritto commerciale internazionale

1. Le fonti interne.
2. Le fonti comunitarie.
3. Le fonti di origine interstatale.
4. Le fonti di origine astatuale.

B. L’impresa e le società

1. Le società nel diritto commerciale internazionale e comunitario: operatività transfrontaliera e libertà di stabilimento, trasferimento della sede statutaria all'estero e "trasformazione" internazionale.
2. La fusione transfrontaliera.
3. Le offerte pubbliche di acquisto transfrontaliere
4. Modelli organizzativi transnazionali: società europea, joint ventures contrattuali e societarie.
5. I gruppi: profili interni e transnazionali.


C. I contratti commerciali internazionali

1. I contratti commerciali internazionali in generale.
2. I contratti di garanzia.
3. I contratti di finanziamento delle esportazioni e delle importazioni.


Libri di testo di riferimento


F. GALGANO – F. MARRELLA, Diritto del commercio internazionale, 2007 (2^ ediz.), Cedam – Padova, nelle parti di seguito specificate: Introduzione (pp. 1-23). Parte Prima: Cap. I (pp. 93-153), Cap. II (pp. 155-209 pp. 243-273). Parte Seconda: Cap. I (pp. 279-331), Cap. V (pp. 470-512), Cap. IX (605-609), Cap. X (pp. 611-625), Cap. XI (pp. 641-651).

AA.VV., Percorsi di diritto societario europeo (a cura di E. Pederzini), 2007, Giappichelli – Torino, nelle parti di seguito specificate: pp. 1-31, pp. 96-110, pp. 119-193.

Gli studenti frequentanti potranno avvalersi per la preparazione all’esame degli appunti delle lezioni integrate dallo studio dei volumi sopra indicati per le parti che saranno comunicate nel corso delle lezioni.


Letture suggerite

Ai fini di una migliore comprensione (anche in chiave storiografica) della materia d’esame sono vivamente consigliate, pur non costituendo oggetto del programma d’esame, le seguenti letture introduttive:

ASCARELLI T., Lezioni di diritto commerciale (Introduzione), Milano, Giuffrè Editore, 1954 (pp. 1-68).
GROSSI P., Globalizzazione, diritto, scienza giuridica, in Foro Italiano, Zanichelli Editore, 2002, V, c. 151-164.
AA.VV., La concorrenza tra ordinamenti giuridici (a cura di A. Zoppini), Roma-Bari, Laterza Editore, 2004 (specif. pp. V-X, pp. 5-108).
PORTALE G.B., La riforma delle società di capitali tra diritto comunitario e diritto internazionale privato, in Europa e diritto privato, Giuffrè Editore, 2005, pp. 101-145.

Modalità d'esame

Prima di sostenere l’esame di diritto commerciale internazionale è consigliabile aver superato l’esame di istituzioni di diritto commerciale.

La verifica delle competenze acquisite dagli studenti avviene tramite esame orale a fine corso.