International industrial economics (2008/2009)

Course not running

Course code
4S00488
Name of lecturer
Enzo Fabio Arcangeli
Number of ECTS credits allocated
10
Academic sector
SECS-P/06 - APPLIED ECONOMICS
Language of instruction
Italian
Location
VICENZA
Period
Secondo semestre dal Feb 23, 2009 al May 23, 2009.

Lesson timetable

Learning outcomes

Informazione provvisioria da confermare da parte del docente.

Il corso fornisce alcuni strumenti teorici, metodologici ed empirici utili alla comprensione delle dinamiche dei settori industriali a differente grado di internazionalizzazione. Più precisamente, il corso si propone di provvedere: i) una solida base metodologica che consenta di valutare i presupposti teorici, i fondamenti analitici e la robustezza empirica di ipotesi e proposizioni di economia industriale; ii) un’aggiornata metodologia di analisi dei settori industriali, dei distretti oppure dei segmenti competitivi, suscettibile di uso pratico in uffici studi aziendali o istituzionali; iii) elementi che permettano di collegare la micro-economia teorica ed applicata da un lato, e gli studi aziendali dall'altro (al fine di trarre implicazioni strategiche dalle analisi di settore; conoscere l'iter e i requisiti di una scelta localizzativa internazionale; valutare il capitale cognitivo di un'impresa, ecc.).

Syllabus

Informazione provvisioria da confermare da parte del docente.

Il corso si divide in tre parti. Nella prima parte, verranno illustrati gli strumenti teorici standard utili all’analisi dell’organizzazione industriale, delle forme di mercato e delle implicazioni in termini di benessere.
Nella seconda parte, dopo aver discusso i principali fatti stilizzati empirici che caratterizzano le dinamiche industriali (p.es. crescita, dimensione e produttività delle imprese, ecc.) sia a livello nazionale che internazionale, verrà condotta una critica costruttiva dei modelli standard, proponendo modelli e schemi interpretativi alternativi che analizzano fenomeni chiave quali: (a) conoscenza, innovazione e crescita d'impresa; (b) territorio, localizzazione e globalizzazione; (c) economie di rete.
Infine, nella terza parte del corso si discuteranno alcuni problemi empirici di economia industriale applicata. In particolare, si considererà come caso-studio il settore delle tecnologie di informazione e comunicazione, con approfondimenti specifici mirate all’analisi del software libero o a codice sorgente aperto.

I PARTE. TEORIE E TECNICHE STANDARD DELL’ECONOMIA INDUSTRIALE
a. Introduzione all'economia industriale
b. Modelli standard di organizzazione industriale e delle forme di mercato

II PARTE. IMPRESE, RETI E MERCATI INTERNAZIONALI
c. Evidenze empiriche e modelli standard: come si analizza un settore industriale
d. Conoscenza, innovazione e crescita d'impresa
e. La geografia delle scelte di localizzazione
f. Economie di rete: le nuove economie “di scala e scopo”

III PARTE. APPLICAZIONI DELL’ANALISI DI SETTORE
g. Discussione di alcuni problemi di economia industriale applicata
h. Il complesso industriale più globalizzato: le industrie digitali
i. Seminari di economia industriale applicata a settori e casi-studio

LIBRI DI TESTO:
ARCANGELI E. F., Teoria dei Giochi: Coordinamento, Competizione e Duopoli, 2005 [Disponibile sul sito web del docente]
GENTHON C., Analisi settoriale. Metodologia ed applicazioni, CEDAM, Padova, 2002
CABRAL L., Economia Industriale, Carocci, Roma, 2002
MCCANN P., Urban and regional economics, Oxford University Press, 2001
MARIOTTI S. - MULINELLI M., La crescita internazionale per le PMI, Il Sole 24Ore, Milano, 2003
Materiale di supporto didattico aggiuntivo (articoli, dispense, biblio- e web-grafie etc.) verrà riportato sui siti web dei docenti (Fabio Arcangeli: http://dse.univr.it/arcangeli/Teacher.html

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLE LEZIONI
Lezioni frontali

Assessment methods and criteria

Informazione provvisioria da confermare da parte del docente.

Elaborazione di una tesina