Corsi di laurea magistrale

Offerta formativa attuale

Laurea magistrale in Banca e finanza
L’obiettivo primario del corso di laurea magistrale in Banca e Finanza consiste nel fornire allo studente specifiche competenze volte a comprendere le peculiarità gestionali, le caratteristiche operative e le dinamiche evolutive che caratterizzano sia gli intermediari, sia i mercati finanziari. La formazione dello studente è altresì volta a garantire un approccio interdisciplinare (aziendale, economico-quantitativo e giuridico) alle tematiche dell’intermediazione finanziaria. Di particolare rilevanza sarà l’obiettivo di dotare il laureato di una solida base concettuale e di un rigore metodologico che gli consentano di comprendere le problematiche del settore e di proporre soluzioni adeguate e innovative in contesti fortemente dinamici. Il corso intende, altresì, sviluppare negli studenti la capacità di proporre e applicare metodologie matematico-statistiche e strumenti innovativi in ambito finanziario e assicurativo e di valorizzare la componente informatica.
La preparazione fornita, il rigore metodologico trasmesso e la capacità di analisi e sintesi acquisite nelle materie caratterizzanti devono consentire al laureato di poter affrontare in modo adeguato il percorso della ricerca scientifica applicata in discipline economico-aziendali-quantitative, con indirizzo spiccatamente finanziario, sia in ambito universitario, sia nei centri di ricerca costituiti presso organismi internazionali e autorità di vigilanza.
Il percorso formativo si articola in un primo anno comune seguito da un secondo anno che consente di differenziare la laurea magistrale in due curriculum. In questa logica, il primo anno è dedicato ad insegnamenti di base e che riguardano principalmente gli strumenti e i mercati finanziari nella loro dimensione economico-gestionale, giuridica e quantitativa. Il secondo anno, invece, prevede per il curriculum dedicato alla gestione della intermediazione finanziaria l’approfondimento delle logiche gestionali degli intermediari creditizi ed assicurativi, mentre per il curriculum dedicato alla finanza quantitativa vengono privilegiati gli aspetti matematico-statistici per il pricing degli strumenti derivati e per il risk management.

Per informazioni complete sul Corso di Studio è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS), pubblicata nella sezione "Documenti". La SUA-CdS contiene quattro sezioni pubbliche: Presentazione, Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione

► Dati statistici relativi alla soddisfazione sul corso di studio da parte dei laureati e Percentuali di occupazione dei laureati (a cura di Almalaurea)
 
Laurea magistrale in Economics
Per ulteriori informazioni si visiti il sito web dedicato: http://magecverona.it, o o si scriva all’indirizzo magec@dse.univr.it.
Il  Corso di Laurea Magistrale in Economics (MAGEC), interamente sviluppato in lingua inglese, intende fornire un’adeguata preparazione nell’ambito delle scienze economiche volta a formare figure professionali in grado di operare nel settore privato e pubblico e con specifiche competenze nell’organizzazione di istituzioni operanti in diversi contesti internazionali. Grazie alla lingua veicolo e alla qualità della preparazione che si prefigge di soddisfare gli standard internazionali, il laureato magistrale in Economics sarà in grado di competere per posizioni lavorative di responsabilità anche in ambito Europeo.
MAGEC non si rivolge necessariamente ai soli studenti in possesso di una laurea in scienze economiche. È una scelta adeguata anche per studenti con preparazione in scienze poliche, ingegneria, matematica, statistica ed altre discipline, intenzionati a comprendere i fenomeni economici in maggiore profondità.
Il corso si contraddistingue per un’impostazione generalista, per l’attenzione agli aspetti metodologici e applicativi nell’ambito delle scienze economiche. Pertanto, il laureato acquisirà elevata padronanza degli strumenti di teoria economica, di politica economica e di economia pubblica, a cui si assoceranno quelli matematico-statistici e di economia applicata. Gli strumenti di analisi aziendale e la conoscenza dei principi e istituti del diritto internazionale costituiscono basi complementari.
Il laureato sarà in possesso degli strumenti matematici ed analitici necessari per l’uso e l’interpretazione dei dati e avrà conoscenze economiche, teoriche ed applicate, volte alla soluzione dei problemi del territorio e dei mercati e le conoscenze amministrative e aziendali per individuare e comprendere i problemi di gestione del rischio e i temi della governance societaria.

Per informazioni complete sul Corso di Studio è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS), pubblicata nella sezione "Documenti". La SUA-CdS contiene quattro sezioni pubbliche: Presentazione, Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione

► Dati statistici relativi alla soddisfazione sul corso di studio da parte dei laureati e Percentuali di occupazione dei laureati (a cura di Almalaurea)
Laurea magistrale in International Economics and Business Management
Il CdLM in International economics and business management-Economia Internazionale e gestione delle imprese vuole formare laureati che possano inserirsi con ruoli di responsabilità manageriale in imprese attive sui mercati esteri sia dal lato della produzione che della commercializzazione dei prodotti e si prefigge perciò l'obiettivo di formare esperti nell'analisi della dinamica dei mercati esteri e dell'organizzazione della produzione della commercializzazione rivolta all'export.
Per questi motivi, il percorso formativo è interamente in inglese ed è organizzato in modo da approfondire gli aspetti metodologici e operativi delle discipline economiche, aziendali, giuridiche e quantitative necessarie alla comprensione delle dinamiche dei mercati internazionali e alla gestione delle aziende che operano nel mercato globale.
A tal fine, il percorso formativo prevede insegnamenti di area economica che forniscono le nozioni necessarie a comprendere le cause e gli effetti del commercio internazionale, le relazioni macroeconomiche e la politica economica e industriale in economia aperta. In ambito aziendale, il percorso formativo prevede insegnamenti focalizzati sulla gestione dei flussi finanziari, della logistica e del marketing internazionale e dei gruppi di imprese internazionalizzate. Sono approfondite anche le problematiche legate alla contabilità e reporting aziendale nelle imprese che operano sui mercati esteri.
La formazione in ambito giuridico è garantita da insegnamenti che sviluppano il diritto internazionale e il diritto commerciale internazionale. Un insegnamento di ambito matematico-statistico fornisce la conoscenza delle tecniche quantitative necessarie alla ottimizzazione della gestione e pianificazione delle attività delle imprese.
Con il conseguimento della laurea magistrale lo studente sarà in possesso di strumenti e competenze che gli permetteranno di valutare la realtà economica internazionale in cui l'impresa deve competere, di analizzare l'evoluzione dei mercati esteri e di gestire in ruoli di responsabilità l'attività delle imprese attive sui mercati esteri.

Per informazioni complete sul Corso di Studio è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS), pubblicata nella sezione "Regolamenti". La SUA-CdS contiene quattro sezioni pubbliche: Presentazione, Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione

► Dati statistici relativi alla soddisfazione sul corso di studio da parte dei laureati e Percentuali di occupazione dei laureati (a cura di Almalaurea)
Laurea magistrale in Direzione Aziendale

Il Corso di Laurea Magistrale in Direzione Aziendale si propone di fornire ai laureati gli strumenti per intraprendere carriere manageriali in imprese industriali e di servizi, nonché nell’ambito della consulenza direzionale. In particolare, intende formare laureati capaci di inserirsi nel mondo del lavoro nell'ambito dell'organizzazione di imprese for profit ed aziende non profit, assumendo inizialmente ruoli di assistant manager in posizioni tecniche e, progressivamente, dirigenziali, nonché rivestendo il ruolo di consulente aziendale.
Il corso offre conoscenze specialistiche in materia di strategia aziendale, management, progettazione organizzativa e controllo di gestione, mirando a formare professionisti capaci di collocarsi nel mondo del lavoro. Per favorire l’ingresso in azienda da più ambiti funzionali, coerentemente con le tendenze organizzative in atto, la preparazione dei laureati in Direzione Aziendale è multidisciplinare.
Lo studente acquisisce le competenze target attraverso un primo anno comune, basato su una forte multidisciplinarità, in cui sono approfonditi temi di tipo giuridico (istituti della proprietà intellettuale e diritto antitrust), economico (economia industriale e dell’innovazione), quantitativo (metodi e modelli quantitativi a supporto della direzione aziendale) e aziendale (strategia d’impresa, governance e informativa finanziaria dei gruppi).
Lo sdoppiamento dei curricula al secondo anno indirizza la preparazione degli studenti verso distinti ambiti professionali, pur preservando una comune filosofia didattica. 
Il curriculum “Management Strategico” approfondisce la direzione strategica in senso ampio, mediante lo studio di discipline relative alla progettazione organizzativa, all’analisi della competizione e dell’innovazione, alla responsabilità sociale e al controllo di gestione. 
Il curriculum “Service Management” approfondisce il governo strategico delle imprese operanti nel settore dei servizi, quali retail, turismo e no profit, con focus su service quality e relationship marketing.
La didattica tradizionale è supportata, in modo differenziato, nei vari corsi da testimonianze dirette di professionisti, project work, visite aziendali e attività per sviluppare le competenze trasversali degli studenti.
Il corso è attivato nella sede di Vicenza in forza della convenzione tra l'Ateneo e la Fondazione Studi Universitari di Vicenza (stipula nel 2009/10 e rinnovo nel 2014/15).
Gli sbocchi lavorativi riguardano posizioni gestionali, amministrative e di pianificazione e controllo strategico, nell’ambito delle imprese industriali e di servizi, e all’interno di società di consulenza direzionale e strategica.

Per informazioni complete sul Corso di Studio è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS), pubblicata nella sezione "Documenti". La SUA-CdS contiene quattro sezioni pubbliche: Presentazione, Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione

► Dati statistici relativi alla soddisfazione sul corso di studio da parte dei laureati e Percentuali di occupazione dei laureati (a cura di Almalaurea)

Laurea magistrale in Economia e legislazione d'impresa

Caratteristiche e finalità
Il corso offre una preparazione avanzata in tema di rendicontazione economico-finanziaria, relazioni con l'amministrazione finanziaria, assetto istituzionale e governance delle aziende, misurazione e valutazione delle performance.
Il laureato sarà in grado di redigere e analizzare i principali report aziendali, traducendo le informazioni contabili in decisioni strategiche e operative; applicare le metodologie di misurazione e valutazione delle performance; progettare e verificare i controlli che insistono sui processi aziendali. 
Tali competenze saranno conseguite mediante lo studio di discipline volte a coniugare l'interpretazione dei fenomeni aziendali, supportata dalle correlate tecniche di misurazione e di rendicontazione, con le conoscenze degli istituti giuridici indispensabili per il governo di organizzazioni complesse.
A integrazione della didattica tradizionale, il corso prevede applicazioni, case-study e testimonianze di esponenti delle imprese e della professione, offrendo nel contempo opportunità di stage.

Ambiti lavorativi
Il corso, formando figure professionali dotate delle competenze richiamate in apertura, si connota per i seguenti possibili sbocchi lavorativi: dottore commercialista, consulente aziendale, responsabile/addetto amministrativo, revisore legale, internal auditor. Con riguardo alla professione di dottore commercialista, si segnala che il corso è in convenzione con gli Ordini locali dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Per effetto di tale convenzione, gli iscritti al corso possono iniziare il tirocinio da dottore commercialista durante gli studi, senza dover attendere la laurea; inoltre, in sede di esame di Stato, il laureato è esonerato dalla prima delle tre prove scritte.

Dalla triennale alla magistrale
Per essere ammessi al corso occorre essere in possesso di una certificazione di livello B1 o superiore del sistema QCER, ovvero di altra certificazione equipollente, relativa alla conoscenza di almeno una lingua dell'Unione Europea diversa dall'italiano.
Stante la convenzione, i requisiti curriculari di accesso al corso sono concordati con gli Ordini locali e sono analiticamente indicati nel Regolamento didattico. Ugualmente, il Regolamento didattico indica i contenuti e le modalità di verifica della preparazione personale.

Per informazioni complete sul Corso di Studio è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS), pubblicata nella sezione "Documenti". La SUA-CdS contiene quattro sezioni pubbliche: Presentazione, Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione

► Dati statistici relativi alla soddisfazione sul corso di studio da parte dei laureati e Percentuali di occupazione dei laureati (a cura di Almalaurea)

Laurea magistrale in Marketing e comunicazione d'impresa

Caratteristiche e finalità

Il Corso offre formazione specialistica nelle aree del marketing e della comunicazione, con una focalizzazione - in base al curriculum scelto al secondo anno - sulla prospettiva dell'impresa o su quella del territorio come attore strategico. Alla base del progetto formativo sta un orientamento di fondo ispirato a principi di benessere a lungo termine sia a livello individuale che sociale.
A partire dalla sua vocazione culturale e valoriale originaria, il Corso dedica una attenzione particolare non solo verso il trasferimento delle conoscenze scientifiche e metodologiche, ma anche verso lo sviluppo delle relative capacità applicative, di lettura del contesto, di riflessione e formulazione di valutazioni complesse, di comunicazione e relazione inter-soggettiva nonché delle necessarie doti di curiosità e apertura mentale. Aspetto caratterizzante del Corso è dunque la sua aspirazione a coniugare le specifiche conoscenze e competenze tecniche con una sensibilità culturale di ampio respiro.
Nello specifico, esso intende formare persone in grado di comprendere, analizzare, operare, dialogare e intrattenere relazioni efficaci con il mercato e gli stakeholder, all'interno di un contesto ambientale contraddistinto da complessità, dinamismo, interculturalità, tendenza all'imprevedibilità.
Quanto al percorso formativo, il Corso prevede un primo anno comune ed un secondo anno distinto in curricula. Il primo anno è di matrice pluridisciplinare e comprende insegnamenti di area aziendale, economica, giuridica e matematico-statistica. Nei curricula del secondo anno sono affrontate, rispettivamente, materie utili a chi si inserirà in contesti aziendali e materie relative al territorio come unità di analisi e di azione.
I contenuti degli insegnamenti vengono costantemente aggiornati alla luce del divenire delle ricerche in corso nelle varie discipline. A supporto della didattica tradizionale vengono offerte testimonianze dirette di imprenditori, manager e professionisti, esperienze di stage presso imprese ed enti pubblici, attività seminariali per l'acquisizione di specifiche competenze professionali nonché forme di didattica interattiva come project work, analisi di casi e lavori di gruppo. 
Il percorso di studio termina con l'elaborazione e la discussione di una dissertazione scritta, che approfondisce un tema scelto tra quelli trattati in uno degli insegnamenti del piano didattico.
 
Ambiti lavorativi 
I possibili sbocchi lavorativi riguardano in prima istanza le figure di Product manager, Key-account, Brand manager, Destination manager o comunque posizioni operanti nell'ambito del Marketing e delle Vendite d'impresa o di organizzazioni non profit. In prospettiva, essi arrivano a includere posizioni di responsabilità nei medesimi ambiti fino anche a livello di conduzione generale dell'impresa o dell'organizzazione.

Per informazioni complete sul Corso di Studio è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS), pubblicata nella sezione "Documenti". La SUA-CdS contiene quattro sezioni pubbliche: Presentazione, Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione

► Dati statistici relativi alla soddisfazione sul corso di studio da parte dei laureati e Percentuali di occupazione dei laureati (a cura di Almalaurea)
Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.