Laurea in Economia e Commercio (Verona)

per Informazioni
Unità operativa: Gestione didattica

Per visualizzare il proprio percorso formativo indicativo selezionare il proprio anno di immatricolazione

Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.


Attività formative del piano
Le attività formative che presentano il medesimo ordinale (Nº) sono in alternativa fra loro.
TAF Anno Crediti Attività Anno accademico di frequenza
1 A Diritto privato (IUS/01) 2017/2018
2 A Economia aziendale (SECS-P/07) 2017/2018
3 B Economia e gestione delle imprese (SECS-P/08) 2017/2018
4 B Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09) 2017/2018
5 A Macroeconomia (SECS-P/01) 2017/2018
6 A Matematica (SECS-S/06) 2017/2018
7 E/F Abilita' linguistiche (B1 completo lingua inglese)  
 
8 A Diritto commerciale (IUS/04) 2018/2019
9 B Microeconomia (SECS-P/01) 2018/2019
10 B Pianificazione e controllo (SECS-P/07) 2018/2019
11 B Ragioneria generale e applicata (SECS-P/07) 2018/2019
12 B Scienza delle finanze (SECS-P/03) 2018/2019
13 B Statistica (SECS-S/01) 2018/2019
 
14 B Diritto del lavoro (IUS/07)
15 B Elementi di econometria (SECS-P/05)
16 C Finanza aziendale (SECS-P/09)
17 B Matematica finanziaria (SECS-S/06)
18 B Politica economica (SECS-P/02)
19 C Storia economica (SECS-P/12)
20 S Stage  
 
21 D 1° 2° 3° 12  Attività formative a scelta dello studente  
 
22 E Prova finale  

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

Le attività formative che presentano il medesimo ordinale (Nº) sono in alternativa fra loro.


A Attività di base
B Attività caratterizzanti
C Attività formative affini o integrative

DAttività a scelta dello studente
EProva finale
FAltre attività

SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Obiettivi formativi, Sbocchi professionali
Obiettivi formativi Il corso di laurea risponde alla primaria finalità di fornire solide basi metodologiche, competenze e conoscenze per l'analisi e comprensione della dinamiche aziendali in sé e come elementi del complesso sistema economico.
Il percorso didattico si articola in alcune aree che caratterizzano lo sviluppo delle capacità di analisi critica che consente il saper affrontare le problematiche proprie dei sistemi economici e delle aziende che ne costituiscono il tessuto.
Le aree caratterizzanti sono:
- amministrazione e gestione aziendale
- economia e finanza
- metodi quantitativi
A tali aree è complementare l'area giuridica.

Il CdL prevede nei primi due anni di formazione, un bilanciamento tra discipline economico-generali, aziendali, giuridiche e matematico-statistiche, secondo una tradizione consolidata dei CdS di area economica, volta a dare fondamenti solidi a vasto spettro al laureato.
Nel terzo anno, il CdL prevede un approfondimento di tematiche orientate a fornire al laureato le basi della politica economica, della misurazione e analisi quantitativa dei fenomeni economici e del funzionamento del sistema economico in prospettiva storica. Inoltre, l'approfondimento delle tematiche economico-finanziarie fornisce il necessario raccordo tra i mercati finanziari e la finanza d'impresa utilizzando anche adeguati strumenti matematico-statistici.
L'insieme delle metodologie e competenze garantite dalle aree di apprendimento permettono al laureato in Economia e Commercio di accedere con profitto a lauree di secondo livello e a master di primo livello a forte caratterizzazione economico-finanziaria. In alternativa il laureato può immettersi nel mercato del lavoro in posizioni che prevedano expertise contabili, finanziarie, economiche o intraprendendo la libera professione di esperto contabile (previo superamento dell'esame di stato).
Sbocchi professionali ESPERTO CONTABILE E DI SISTEMI ECONOMICO FINANZIARI

Funzione in un contesto di lavoro:
- Contabilità
- Amministrazione e controllo
- Analisi di mercato
- Analisi costi-benefici
- Analisi finanziaria
- Gestione delle risorse umane
- Pianificazione e programmazione

Competenze associate alla funzione:
Le competenze associate alle funzioni comprendono i sistemi di gestione delle scritture contabili e di redazione del bilancio, le principali metodologie quantitative e non per l'analisi finanziaria e la finanza aziendale, le tecniche statistico econometriche per l'analisi di mercato, la normativa che disciplina i rapporti di lavoro.

Sbocchi occupazionali:
Gli sbocchi sono riferibili all'ampio spettro di professioni in campo economico, tanto nelle imprese, quanto nelle aziende pubbliche e non profit, o anche nell'ambito di uffici e studi di organismi territoriali, di enti di ricerca nazionali e internazionali, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese e negli organismi sindacali e professionali.

Il corso consente di accedere, previo superamento dell'esame di Stato, alla professione regolamentata di esperto contabile