Laurea specialistica in Economia internazionale (Classe 64/S) (ordinamento fino all'a.a. 2008/09)

Corso disattivato

Per visualizzare il proprio percorso formativo indicativo selezionare il proprio anno di immatricolazione

Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.

Attenzione: il corso di studi è disattivato, viene presentato di seguito l'ultimo piano didattico approvato

Il piano didattico è suddiviso in curricula. Scegliere un curriculum:

* Agribusiness - Curr. C
* Gestione dell'internazionalizzazione delle PMI - Curr. B
* Scenari internazionali per la PMI - Curr. A


Obiettivi formativi Il percorso formativo approfondisce gli aspetti metodologici ed offre le competenze in campo economico, aziendale e giuridico necessarie per comprendere e saper interpretare l.andamento dei mercati internazionali, e per definire strategie di crescita per le imprese di medie e piccole dimensioni, che operano sempre più in contesti internazionali e mercati globali. Nel secondo anno lo studente, dopo aver acquisito basi comuni di comprensione delle tendenze strutturali dell.economia mondiale, ha la facoltà di specializzarsi in un sotto-insieme dei problemi relativi alla internazionalizzazione dei mercati e delle imprese, potendo optare fra tre curricula: 1. .Scenari internazionali per la PMI.: questo curriculum analizza in particolare il contesto internazionale in cui opera la piccola e media impresa; 2. .Gestione dell.internazionalizzazione delle PMI. : offre una formazione mirata al governo di imprese, anche di dimensioni inferiori, che si pongono problemi di crescita internazionale, anche con accordi collaborativi a tale scala; 3. .Agribusiness.: un curriculum che focalizza la dimensione internazionale nel complesso agro-industriale, sotto molteplici aspetti (imprese, mercati, filiere e sistemi territoriali). Le conoscenze specialistiche vengono ulteriormente approfondite nei temi scelti dallo studente ai fini della dissertazione finale, che rappresenta un terzo dell.impegno richiesto nell.ultimo anno (pari a 20 CFU). Agli studenti è altresì consentito lo svolgimento di tirocini e stages formativi presso istituti di credito, aziende, amministrazioni pubbliche e organizzazioni private nazionali o sovranazionali.
Sbocchi professionali Lo sbocco professionale del laureato specialistico è configurabile nell.assunzione di ruoli che implicano, prospetticamente, l.assunzione di responsabilità ed autonomie, anche di tipo manageriale. I laureati specialistici in .Economia internazionale. sono idonei ad operare con competenza nel vasto ambiente costituito da tutti gli enti di diversa natura che, a vario titolo, svolgono o intendono svolgere attività stabilmente inserite nel contesto delle relazioni internazionali. Le competenze specifiche al curriculum prescelto permettono al laureato di assumere ruoli di: economista, con capacità di analisi e soluzione di problemi interni ad un.organizzazione, e di elaborazione di politiche di sostegno della competitività sui mercati; direzione di uffici (presso enti pubblici, consortili o privati), con compiti di iniziativa, gestione e coordinamento di relazioni internazionali di vario tipo (commerciale, di investimento diretto, di scambio tecnologico, di assistenza alla costruzione e gestione di accordi internazionali); consulenza su strategie e modalità di crescita internazionale, soprattutto nelle aree tecnologiche e nei settori tipici delle piccole imprese; manageriali all.interno di imprese, anche appartenenti al sistema agro-alimentare, di qualsiasi dimensione, la cui strategia includa l.organizzarsi su scala internazionale