International economics (2019/2020)

Codice insegnamento
4S003745
Docente
Riccardo Fiorentini
Coordinatore
Riccardo Fiorentini
crediti
9
Settore disciplinare
SECS-P/01 - ECONOMIA POLITICA
Lingua di erogazione
Inglese
Periodo
primo semestre magistrali dal 30-set-2019 al 20-dic-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di fornire allo studente la conoscenza delle cause e degli effetti del commercio internazionale, dell’impatto delle politiche protezionistiche, nonché del ruolo di regolazione del commercio internazionale svolto dall'Organizzazione Mondiale del Commercio. Partecipando attivamente a lavori di gruppo e incontri seminariali lo studente sarà in grado di migliorare la propria capacità comunicativa e alla fine del corso sarà in grado di comprendere le dinamiche del commercio internazionale e usare sia i modelli teorici che le principali banche dati internazionali per valutare l'impatto che il commercio estero e la specializzazione produttiva hanno in termini economici e di welfare in un paese esposto agli scambi internazionali

Programma

Commercio intenzionale e la teoria di Ricardo dei vantaggi comparati:
La teoria del commercio internazionale di Heckscher-Ohlin
I limiti della teoria neoclassica del commercio internazionale;
Il paradosso di Leontieff e le verifiche empiriche della teoria di Heckscher-Ohlin;
Progesso tecnico e commercio internazionale: l'approccio neo-tecnologico e le sue verifiche empiriche;
Mercati non concorrenziali e il commercio intra-industriale;
Protezionismo, dazi e commercio internazionale;
Il ruolo della OMC nell'economia mondiale.

Libro di testo: Appleyard e Field, International Economics, McGraw Hill, 9° edizione, 2017 (solo capitoli da 1 a 15, eccetto capitolo 12).
Materiale integrativo è disponibile sul sito e-learning del corso

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Appleyard, Field International Economics (Edizione 9) McGraw-Hill 2017

Modalità d'esame

Esame consiste in una prova scritta scritta con quattro domande "aperte" sugli argomenti trattati durante il corso che potranno riguardare sia i modelli teorici che l'evidenza empirica sulla teoria illustrata durante il corso. Lo studente dovrà rispondere usando sia strumenti grafici che matematici. Formule e grafici vanno adeguatamente spiegati
Le relazioni preparate e presentate in classe dagli studenti contribuiranno alla valutazione finale fino ad un massimo di due punti aggiuntivi sul risultato della prova scritta
La prova scritta dura due ore