Elementi di econometria (2014/2015)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)



Codice insegnamento
4S02453
Crediti
6
Coordinatore
Alessandro Bucciol
Settore disciplinare
SECS-P/05 - ECONOMETRIA
Lingua di erogazione
Italiano
L'insegnamento è organizzato come segue:
Attività Crediti Periodo Docenti Orario
Lezione 4 Primo semestre Alessandro Bucciol
Esercitazione 2 Primo semestre Alessandro Bucciol

Obiettivi formativi

Molte decisioni economiche richiedono risposte quantitative a domande quantitative. Il corso si propone di fornire gli strumenti econometrici di base per condurre, sulla base dei dati disponibili, un'analisi quantitativa delle relazioni tra variabili economiche e per interpretare ed utilizzare in modo corretto i risultati ottenuti. Metodi econometrici possono essere utilizzati in molti ambiti economici (finanza, economia del lavoro, macroeconomia, microeconomia, marketing e politica economica) e nelle scienze sociali (scienze politiche, sociologia, sanità). Durante il corso saranno presentate numerose applicazioni in ambito economico ed aziendale.

Programma

1. INTRODUZIONE E RICHIAMI
1.1. Cos'è l'econometria?
1.2. Richiami di probabilità
1.3. Richiami di statistica

2. ANALISI DI REGRESSIONE
2.1. Regressione lineare con un singolo regressore e verifica di ipotesi
2.2. Regressione lineare con regressori multipli e verifica di ipotesi

3. DIAGNOSTICA DEL MODELLO DI REGRESSIONE
3.1. Specificazione
3.2. Eteroschedasticità
3.3. Autocorrelazione

4. ESTENSIONI
4.1. Regressione con variabili strumentali
4.2. Regressione con variabile dipendente binaria


Modalità di svolgimento delle lezioni
Il corso si compone di 56 ore, alternate tra lezioni ed esercitazioni. Durante il semestre saranno proposti degli esercizi da svolgere a casa per favorire lo studio assiduo e sistematico della materia man mano che si affrontano i vari temi. Gli esercizi saranno corretti in classe. E’ anche prevista un’attività di tutorato finalizzata all’acquisizione di competenze nell’utilizzo del software econometrico Gretl.

Modalità d'esame

È prevista una prova di accertamento intermedia, facoltativa, a metà corso. La prova intermedia ha lo scopo di stimolare lo studente allo studio sistematico ed assiduo della materia man mano che si affrontano i vari temi e quindi a migliorare il processo di apprendimento. Tale prova è in forma scritta e verte sugli argomenti del programma affrontati sino a quel momento.

Se la valutazione è di almeno 16/30, la prova intermedia contribuirà per il 50% del voto finale. In caso di esito positivo, la prova intermedia può essere fatta valere esclusivamente nel primo appello della sessione d’esame invernale. Lo studente può rifiutare l’esito della prova intermedia. Per gli studenti che intendono avvalersi della prova intermedia, la prova scritta finale riguarderà gli argomenti trattati dalla ripresa delle lezioni successiva alla prova intermedia e fino alla fine delle lezioni.

Per chi non intende utilizzare l’opzione della prova intermedia (o ne rifiuta l’esito) la prova finale verte su tutto il programma.

Le prove sono articolate in più quesiti ispirati agli esempi/esercizi presentati in aula nonché a quelli contenuti nel materiale disponibile online e nel libro di testo. Le prove sono tese ad accertare:
- la conoscenza degli argomenti in programma
- la capacità di applicare metodi e modelli econometrici

Durante il semestre saranno proposte due esercitazioni facoltative di gruppo (homework), con l'intento di sviluppare capacità critiche ed analitiche. Le due esercitazioni contribuiscono alla determinazione del voto finale, limitatamente alla sessione d’esame invernale.

Testi di riferimento
Attività Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Lezione James H. Stock, Mark W. Watson Introduzione all'econometria (Edizione 4) Pearson Education Italia 2016 978-8-891-90124-8