Economia aziendale (2014/2015)



Codice insegnamento
4S00003
Crediti
9
Coordinatore
Giorgio Mion
Settore disciplinare
SECS-P/07 - ECONOMIA AZIENDALE
Lingua di erogazione
Italiano
L'insegnamento è organizzato come segue:
Attività Crediti Periodo Docenti Orario
lezione 6 primo semestre Giorgio Mion
esercitazione 1 2 primo semestre Fabio Sartori
esercitazione 2 1 primo semestre Giorgio Mion

Orario lezioni

primo semestre
Attività Giorno Ora Tipo Luogo Note
lezione lunedì 8.30 - 10.10 lezione Aula Aula Magna - Silos di Ponente  
lezione martedì 10.10 - 11.50 lezione Aula Aula Magna - Silos di Ponente  
lezione mercoledì 17.20 - 19.00 lezione Aula Aula Magna - Silos di Ponente  
lezione giovedì 14.00 - 15.40 lezione Aula Aula Magna - Silos di Ponente  

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di fornire le basi concettuali, metodologiche e culturali necessarie per analizzare ed interpretare le condizioni di esistenza e le manifestazioni di vita delle diverse tipologie di azienda, con particolare riferimento alle imprese.
L’insegnamento mira a far comprendere le categorie logiche economico-aziendali, sviluppando la capacità di utilizzare un linguaggio corretto ed adeguato; inoltre, è teso a far acquisire allo studente le competenze per procedere alle determinazioni e rilevazioni delle quantità attraverso le quali trova espressione – analitica e sintetica – la dinamica gestionale dell’impresa.

Programma

In sintesi, il programma è il seguente:
1. Premesse concettuali all’aziendalità
2. L’impresa nel sistema economico
3. La gestione dell’impresa
4. Le quantità espressive della gestione
5. Il sistema informativo dell’impresa
6. La teorica del sistema del reddito
7. Le rilevazioni contabili durante il periodo amministrativo
8. Le rilevazioni contabili alla fine del periodo amministrativo
9. Il reddito ed il capitale di esercizio

Le modalità didattiche adottate consistono in lezioni frontali per quanto attiene alla trasmissione delle nozioni basilari, delle categorie-chiave e degli strumenti applicativi fondamentali; a ciò si aggiungono le esercitazioni utili all’implementazione delle conoscenze teoriche. Infine, anche grazie alla piattaforma e-learning di Ateneo, vengono proposte attività di simulazione della prova scritta dell’esame e di autovalutazione in itinere dell’apprendimento.

Il contenuto dei libri di testo, nonché delle lezioni ed esercitazioni tenute in aula è aderente al programma.
Ulteriore materiale didattico è disponibile sulla piattaforma e-learning dell’insegnamento, a cui lo studente può iscriversi mediante password fornita dal docente.

Modalità d'esame

In itinere, è prevista una prova di accertamento intermedia (circa a metà del semestre).
Tale prova è in forma scritta e verte sugli argomenti del programma affrontati sino a quel momento.
La prova intermedia è facoltativa per lo studente; valutata in 30esimi, permette di acquisire un bonus valevole solo per gli appelli d’esame che hanno svolgimento nella sessione immediatamente successiva alle lezioni; tale bonus si aggiunge al voto riportato nella prova scritta finale (se sufficiente), valutata in 100esimi.
L’entità del bonus dipende dal voto riportato nella prova intermedia:
- 3 punti di bonus se il voto della prova intermedia è compreso tra 18 e 20;
- 5 punti di bonus se il voto della prova intermedia è compreso tra 21 e 23;
- 7 punti di bonus se il voto della prova intermedia è compreso tra 24 e 26;
- 10 punti di bonus se il voto della prova intermedia è compreso tra 27 e 30.
La prova intermedia è introdotta con lo scopo di invogliare lo studente allo studio sistematico ed assiduo della materia; in particolare, essa è tesa ad accertare:
- la conoscenza delle nozioni sino a quel momento trattate durante le lezioni;
- l’assimilazione dei concetti-chiave nel loro corretto significato e nella loro interrelazione;
- la comprensione nelle operazioni gestionali e la loro analisi – secondo lo schema logico adottato – al fine di individuare le quantità d’azienda che le sintetizzano;
- la capacità di utilizzare gli strumenti contabili per la rilevazione dei principali eventi gestionali.
A conclusione delle lezioni, è prevista una prova scritta finale uguale per tutti gli studenti, a prescindere dall’aver partecipato o meno alla prova intermedia.
La prova scritta finale può riguardare tutti gli argomenti in programma che richiedono un’applicazione numerica; è articolata in più quesiti ispirati agli esempi presentati in aula durante le esercitazioni, nonché a quelli contenuti nel materiale disponibile on-line. Ad ogni quesito è associato un punteggio esplicitato nel testo della prova; la somma dei punteggi è uguale a 100.
La prova scritta finale è propedeutica alla prova orale alla quale lo studente è ammesso se ha riportato almeno 60 punti nella prova scritta finale; il punteggio di ammissione alla prova orale si ottiene sommando al voto della prova scritta (almeno 60/100esimi) il bonus conseguito nella prova intermedia.
La prova scritta finale è tesa ad accertare:
- la conoscenza degli argomenti in programma, soprattutto nei loro aspetti applicativi e metodologici;
- la capacità di applicare gli schemi logici alle diverse problematiche aziendali presentate, con particolare riferimento alla rilevazione contabile ed alla valutazione dei fatti gestionali più complessi.
La prova orale consiste in un colloquio obbligatorio che verte sull’intero programma ed è teso a verificare:
- la profondità e l’ampiezza delle conoscenze maturate;
- la proprietà di linguaggio;
- la capacità di collegare in forma sistemica le conoscenze.
La valutazione finale è espressa in 30esimi e tiene conto di tutte le prove – facoltative ed obbligatorie – predisposte ai fini dell’accertamento dell’apprendimento.

Testi di riferimento
Attività Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
lezione Angela Broglia Guiggi - Corrado Corsi - Giorgio Mion Economia Aziendale Giappichelli 2009 978 88 3489681 5
lezione Angela Broglia Guiggi - Corrado Corsi - Giorgio Mion Economia Aziendale - Esercizi Giappichelli 2009 978 88 3489739 3