Modelli per la gestione di portafoglio II (2008/2009)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S01518
Crediti
5
Coordinatore
Andrea Berardi
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
1 - lezione 4 SECS-S/06-METODI MATEMATICI DELL'ECONOMIA E DELLE SCIENZE ATTUARIALI E FINANZIARIE Secondo semestre Andrea Berardi
2 - esercitazione 1 SECS-S/06-METODI MATEMATICI DELL'ECONOMIA E DELLE SCIENZE ATTUARIALI E FINANZIARIE Secondo semestre Alberto Plazzi

Obiettivi formativi

Modulo: 1 - lezione
-------
Informazione provvisioria da confermare da parte del docente.

Il corso intende fornire allo studente le metodologie per l’analisi e la stima della struttura per scadenza dei tassi di interesse e per la valutazione di portafogli obbligazionari e di strumenti derivati legati ai tassi di interesse. E’ prevista l’implementazione su elaboratore dei modelli studiati.


Modulo: 2 - esercitazione
-------
Informazione provvisioria da confermare da parte del docente.

Il corso intende fornire allo studente le metodologie per l’analisi e la stima della struttura per scadenza dei tassi di interesse e per la valutazione di portafogli obbligazionari e di strumenti derivati legati ai tassi di interesse. E’ prevista l’implementazione su elaboratore dei modelli studiati.

Programma

Modulo: 1 - lezione ------- Informazione provvisioria da confermare da parte del docente. 1. Strumenti di base
Curva dei rendimenti. Duration. Convessità. Immunizzazione del rischio di tasso in portafogli obbligazionari. Teorema di non arbitraggio. Struttura per scadenza dei tassi di interesse. Curva dei tassi forward. Tassi nominali e tassi reali. Pricing di titoli obbligazionari a cedola fissa, a cedola variabile, inflation-linked.
2. Modelli statistici per l’analisi e la costruzione della struttura dei tassi
Analisi delle componenti principali. Metodo bootstrap. Tecnica delle splines. Modello di Nelson-Siegel.
3. Modelli di equilibrio
Modelli unifattoriali di Vasicek e di Cox-Ingersoll-Ross. Modelli multifattoriali. Utilizzo dei modelli per il pricing di titoli obbligazionari e strumenti derivati interest-rate sensitive e per l’attuazione di strategie di trading.
4. Modelli di non-arbitraggio
Modelli di Ho-Lee, Hull-White, Heath-Jarrow-Morton. Utilizzo dei modelli per il pricing di strumenti derivati legati ai tassi di interesse e di prodotti strutturati.
5. Modelli per il pricing di obbligazioni con rischio di default
Titoli obbligazionari corporate e sovereign. Rating, probabilità di default e loss given default di obbligazioni corporate. Modelli di pricing intensity-based di Duffie-Singleton e Duffee.

Libri di testo
J. HULL, Opzioni, futures e altri derivati, (VI edizione). Pearson Education Italia, Prentice Hall, Milano, 2006. (capitoli 4, 26-30).
Dispensa e lucidi a cura del docente scaricabili dal sito web del corso

Modalità di svolgimento delle lezioni
Le lezioni si tengono in un’aula dotata di elaboratori e software dedicato. Le lezioni frontali sono integrate da applicazioni e simulazioni. Modulo: 2 - esercitazione ------- Informazione provvisioria da confermare da parte del docente. 1. Strumenti di base
Curva dei rendimenti. Duration. Convessità. Immunizzazione del rischio di tasso in portafogli obbligazionari. Teorema di non arbitraggio. Struttura per scadenza dei tassi di interesse. Curva dei tassi forward. Tassi nominali e tassi reali. Pricing di titoli obbligazionari a cedola fissa, a cedola variabile, inflation-linked.
2. Modelli statistici per l’analisi e la costruzione della struttura dei tassi
Analisi delle componenti principali. Metodo bootstrap. Tecnica delle splines. Modello di Nelson-Siegel.
3. Modelli di equilibrio
Modelli unifattoriali di Vasicek e di Cox-Ingersoll-Ross. Modelli multifattoriali. Utilizzo dei modelli per il pricing di titoli obbligazionari e strumenti derivati interest-rate sensitive e per l’attuazione di strategie di trading.
4. Modelli di non-arbitraggio
Modelli di Ho-Lee, Hull-White, Heath-Jarrow-Morton. Utilizzo dei modelli per il pricing di strumenti derivati legati ai tassi di interesse e di prodotti strutturati.
5. Modelli per il pricing di obbligazioni con rischio di default
Titoli obbligazionari corporate e sovereign. Rating, probabilità di default e loss given default di obbligazioni corporate. Modelli di pricing intensity-based di Duffie-Singleton e Duffee.

Libri di testo
J. HULL, Opzioni, futures e altri derivati, (VI edizione). Pearson Education Italia, Prentice Hall, Milano, 2006. (capitoli 4, 26-30).
Dispensa e lucidi a cura del docente scaricabili dal sito web del corso

Modalità di svolgimento delle lezioni
Le lezioni si tengono in un’aula dotata di elaboratori e software dedicato. Le lezioni frontali sono integrate da applicazioni e simulazioni.

Modalità d'esame

Modulo: 1 - lezione
-------
Informazione provvisioria da confermare da parte del docente.

Prova scritta.


Modulo: 2 - esercitazione
-------
Informazione provvisioria da confermare da parte del docente.

Prova scritta.