Economia e tecnica dei mercati finanziari (2004/2005)

Corso disattivato

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
LEZIONE 1 3 SECS-P/11-ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI 2° Sem Lez Roberto Bottiglia
LEZIONE 2 5 SECS-P/11-ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI 2° Sem Lez Michele Rutigliano
LEZIONE 3 2 SECS-P/11-ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI non ancora assegnato Flavio Pichler

Obiettivi formativi

LEZIONE 1
Il Corso si propone di analizzare la struttura ed il funzionamento dei mercati finanziari nella loro dimensione nazionale ed internazionale, in relazione soprattutto alle trasformazioni determinate dall’evoluzione tecnologica e dai processi di innovazione finanziaria. Più specificamente esso mira ad individuare le determinanti e le implicazioni dei processi di globalizzazione, con particolare riferimento all’evoluzione del quadro normativo nelle principali aree valutarie ed alle conseguenze in termini di tutela dei mercati, delle politiche di controllo e del ruolo svolto dagli intermediari finanziari.

LEZIONE 2
Nella seconda parte, il Corso si propone di analizzare criticamente, sotto il profilo economico-aziendale, il quadro di riferimento normativo e regolamentare per lo svolgimento dell’attività bancaria in Italia, ripercorrendo le principali aree gestionali dell’intermediario bancario nella prospettiva dei tipici obiettivi di vigilanza.

Programma

LEZIONE 1
1. l’evoluzione dello scenario finanziario internazionale; trasformazioni tecnologiche ed integrazione dei mercati.
2. il processo di armonizzazione normativa nel contesto europeo e l’evoluzione in atto nelle principali aree finanziarie mondiali.
3. integrazione dei mercati finanziari e coordinamento dell’attività di vigilanza.
4. le evoluzioni in atto nella disciplina di emittenti, intermediari e mercati.
5. le implicazioni in termini di sviluppo del mercato finanziario italiano.

LEZIONE 2
La vigilanza sull’attività bancaria in Italia
1. Autorizzazione all’attività bancaria e regolamentazione dei gruppi bancari
2. Partecipanti al capitale delle banche ed esponenti bancari
3. Regolamentazione sui profili strutturali
4. La vigilanza regolamentare: patrimonio di vigilanza e requisiti patrimoniali; sistema dei controlli interni.
5. Sanzioni e crisi bancarie

Modalità d'esame

LEZIONE 1
Prova scritta

LEZIONE 2
È prevista una prova scritta di accertamento a fine corso.