Struttura e analisi di bilancio [Cognomi A-K] (2004/2005)

Corso disattivato non visibile

Orario lezioni

2° Sem Lez
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 17.30 - 18.30 lezione Aula A  
venerdì 10.30 - 12.30 lezione Aula A  

Obiettivi formativi

Il corso mira a fornire una base di conoscenze utili per acquisire capacità di lettura, di interpretazione e di analisi del bilancio di esercizio. A tal fine, il corso si propone di:
a)approfondire la struttura e il contenuto degli schemi del bilancio di esercizio redatti in base alla normativa nazionale ed ai principi contabili internazionali emanati dallo IASB;
b)sviluppare la logica e le tecniche di interpretazione del bilancio di esercizio, per fare emergere il potenziale informativo che esso presenta ai fini dell’apprezzamento delle condizioni di equilibrio dinamico della gestione.

Programma

1.La struttura e il contenuto degli schemi del bilancio di esercizio
1.1. La struttura e il contenuto dei conti di bilancio redatti in base alla normativa nazionale – 1.2. Approfondimenti in merito alle voci di stato patrimoniale – 1.3. Approfondimenti in merito alle voci di conto economico – 1.4 La struttura e il contenuto degli schemi di bilancio redatti secondo i principi contabili internazionali emanati dallo IASB.

2. L’interpretazione del bilancio di esercizio
2.1. Il potenziale informativo del bilancio di esercizio – 2.2. La lettura e l’analisi del bilancio di esercizio – 2.3. Lo schema concettuale di interpretazione: liquidità, solidità, redditività e sviluppo.

3. L’analisi del bilancio di esercizio: gli schemi di riclassificazione
3.1. La riclassificazione degli schemi di bilancio – 3.2. La riclassificazione dello stato patrimoniale 3.3. La determinazione e l’analisi del capitale circolante netto – 3.4. La posizione finanziaria netta e le scelte di finanziamento – 3.5. La riclassificazione del conto economico – 3.6 Ebit ed Ebitda: determinazione e potenziale informativo.

4. Segue: il sistema dei quozienti di bilancio
4.1. Il sistema dei quozienti di bilancio – 4.2. I quozienti di liquidità – 4.3. I quozienti di solidità – 4.4. I quozienti di redditività – 4.5. I quozienti di sviluppo. – 4.6 Il potenziale informativo dei quozienti di bilancio.

5. Segue: i flussi finanziari
5.1. Il rendiconto finanziario: oggetto e scopo – 5.2. Il rendiconto finanziario dei flussi di capitale circolante netto – 5.3. Il rendiconto finanziario dei flussi di disponibilità monetarie nette – 5.4. Il rendiconto finanziario raccomandato dai principi contabili nazionali e internazionali.

6. L’apprezzamento dell’assetto economico–finanziario d’impresa
6.1. L’espressione del giudizio di equilibrio economico. – 6.2. L’espressione del giudizio di equilibrio patrimoniale. – 6.3. L’espressione del giudizio di equilibrio finanziario e monetario. – 6.4. La formulazione del giudizio di sintesi sull’assetto economico-finanziario d’impresa.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Osvaldo Paganelli Analisi di bilancio. Indici e flussi. Utet 2001 p. 15-17, cap. III, IV, V, VI, VII,VIII, IX e p. 135-139.
M. Massari Finanza aziendale – Valutazione, McGraw-Hill   par. 1.2-1.3 (copia in copisteria).
Angelo Palma (a cura di) Il bilancio di esercizio (Edizione 3) Giuffré 2003 cap.V

Modalità d'esame

L’esame ha luogo in forma scritta, con eventuale integrazione orale.
A titolo facoltativo, lo studente può altresì elaborare, nell’ambito di piccoli gruppi di lavoro, un caso di analisi di bilancio ai fini dell’apprezzamento dell’assetto economico-finanziario di un’impresa prescelta. Il lavoro deve essere svolto con l’ausilio di Personal Computer e l’impiego di foglio elettronico Excel. Il lavoro comporta, una volta superata la valutazione finale, il conseguimento di 2 crediti formativi per abilità relazionali.

Materiale didattico

Documenti