Geografia dei settori produttivi I (2002/2003)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00609
Docente
Paola Savi
crediti
4
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
non ancora assegnato

Obiettivi formativi

Il corso si propone di analizzare il rapporto tra la localizzazione delle attività produttive e l’organizzazione del territorio alle diverse scale geografiche. Particolare attenzione sarà rivolta alla localizzazione industriale e terziaria e alle trasformazioni dei sistemi urbani e regionali. Agli argomenti teorici verrà affiancato un numero adeguato di casi-studio.

Programma

- industria e territorio: la localizzazione delle attività industriali, le economie di agglomerazione, la grande impresa quale fattore di organizzazione territoriale, piccole imprese e distretti industriali; fordismo, deindustrializzazione e delocalizzazione produttiva; gli spazi industriali del mondo contemporaneo;
- il settore terziario: la terziarizzazione dell’economia; localizzazione terziaria e gerarchie territoriali: il modello di Christaller e lo spazio gerarchizzato; recenti modelli localizzativi dei servizi alle famiglie e alle imprese; le strutture della grande distribuzione: centri commerciali e ipermercati; il quaternario e le funzioni direzionali del sistema economico;
- i trasporti e le comunicazioni: trasporti e organizzazione del territorio; la rivoluzione dei trasporti del secondo dopoguerra; nodi e organizzazione del territorio: la rilevanza dei porti e del interporti; strategia d’impresa e innovazione tecnologica e logistica; l’analisi delle reti; le telecomunicazioni nell’economia e sul territorio;
- i sistemi urbani: il fenomeno urbano: urbanizzazione, controurbanizzazione, periurbanizzazione; le città come reti regionali e le megalopoli; le città come nodi di reti globali; le nuove gerarchie e le città globali;
- i flussi commerciali e finanziari: l’interdipendenza commerciale; globalizzazione e regionalizzazione del commercio internazionale; la distribuzione geografica degli scambi; flussi e poli finanziari;
- sviluppo economico e divari territoriali: la formazione del sistema centro-periferia; centri e periferie nell’economia mondiale; gli squilibri territoriali alle diverse scale geografiche;
- la geografia economica del Veneto.

Libri di testo
I libri di testo verranno indicati all’inizio delle lezioni.