Economia e tecnica dei mercati finanziari (2010/2011)

Codice insegnamento
4S00471
Docente
Emanuele Maria Carluccio
Coordinatore
Emanuele Maria Carluccio
crediti
9
Settore disciplinare
SECS-P/11 - ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Primo semestre dal 4-ott-2010 al 22-dic-2010.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

ECONOMIA E TECNICA DEI MERCATI FINANZIARI (CFU 9)
Prof. E. M. Carluccio
CdLM Banca e Finanza (Classe LM-16) – A.A. 2010-2011

Il corso si compone di due parti tra loro strettamente collegate anche se trattate in modo distinto; nella prima parte il corso si focalizza sulla valutazione dei valori mobiliari (prevalentemente obbligazionari), prima a livello di singolo titolo e poi a livello aggregato di portafoglio, per giungere ad apprezzare le principali logiche di composizione e gestione, passiva ed attiva, di portafogli composti da soli titoli e da titoli e strumenti derivati. Nella seconda parte, il corso si propone di analizzare la struttura e il funzionamento dei mercati finanziari, prevalentemente nella dimensione nazionale, cercando di cogliere le trasformazioni in atto dettate dall’evoluzione tecnologica e dai processi di innovazione finanziaria.

Programma

1. Gli indicatori di rendimento e di rischio a livello di singolo titolo e a livello aggregato di portafoglio
2. L’immunizzazione del rendimento di periodo di portafogli obbligazionari a reddito fisso
3. Il grado di convessità del portafoglio e gli spostamenti non paralleli della yield curve
4. L’utilizzo dei BUND future nella gestione di un portafoglio di titoli governativi
5. Dalla yield curve alla term structure
6. I titoli indicizzati
7. I derivati OTC sui tassi di interesse
8. Gli indicatori di rendimento e di rischio dei titoli azionari
9. I mercati finanziari: differenti classificazioni alla luce della MiFID
10. La privatizzazione dei mercati e le società mercato operanti in Italia: Borsa Italiana S.p.A., MTS S.p.A., TLX S.p.A.

LIBRI DI TESTO
P. L. FABRIZI (a cura di), “L’economia del mercato mobiliare”, Egea, Milano, 2006, limitatamente a:
cap. 4, I criteri di valutazione e gli indicatori di rendimento dei titoli obbligazionari
cap. 5, I criteri di valutazione e gli indicatori di liquidità dei titoli obbligazionari
cap. 6, I criteri di valutazione e gli indicatori di rischio dei titoli obbligazionari
cap. 7, La curva dei rendimenti per scadenza
cap. 8, I criteri di valutazione e gli indicatori di rendimento e di rischio dei titoli azionari
cap. 9, La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz
cap. 12, Le strategie di gestione dei portafogli azionari e obbligazionari
cap. 16, L'utilizzo degli strumenti derivati nella gestione di portafoglio

M. POLATO, J. FLOREANI, “Listing, Trading e Post Trading nel mercato azionario italiano”, Giappichelli, Torino, 2008, limitatamente a:
cap. 2, La regolamentazione dei mercati di strumenti finanziari. Disciplina comunitaria ed ordinamento nazionale
cap. 3, Le trading venues in Italia: mercati regolamentati, sistemi multilaterali di negoziazione ed internalizzatori sistematici

Modalità d'esame

Il corso si basa principalmente su lezioni frontali, integrate da esercitazioni/simulazioni svolte in aula singolarmente o in piccoli gruppi. La prova d’accertamento avverrà in forma scritta.

Materiale didattico

Documenti