Relazioni di aggregazione esatta tra micro e macro modelli di politica economica

Data inizio
1 gennaio 2005
Durata (mesi) 
12
Dipartimenti
Scienze Economiche
Responsabili (o referenti locali)
Perali Carlo Federico

La possibilità di collegare il macro livello dell’analisi di politica economica con il micro livello di analisi è una delle priorità dell’agenda delle istituzioni di ricerca nazionali ed internazionali. La macro analisi che non è micro fondata è un esercizio sterile. L’obiettivo della presente ricerca è la modellizzazione “micro-macro” dell’economia per valutare l’impatto di cambiamenti nelle politiche economiche e fiscali sui livelli di benessere delle famiglie e sui bilanci e strategie di crescita delle imprese. La valutazione si basa sulla stima degli effetti distributivi a livello micro e macro economico con l’obiettivo di identificare chi merita di ricevere quale aiuto e in che misura per usare in modo efficiente le risorse pubbliche e per minimizzare la probabilità di incorrere nell’errore di escludere chi dovrebbe di fatto essere incluso fra i beneficiari delle politiche.

La ricerca utilizza una fondamentale identità tra la struttura di un micro modello di equilibrio generale delle famiglie interpretate come imprese e il macro modello di equilibrio generale dell’intera economia. La micro impresa familiare è una immagine speculare della macro economia che aggrega sia imprese che famiglie. Questa corrispondenza è una caratteristica peculiare del laboratorio di politica economica che vorremo attivare nell’ambito del progetto.

Il macro livello di analisi si sviluppa attraverso la realizzazione di modelli comportamentali di equilibrio economico generale sia a livello nazionale sia locale in ambito sia statico sia dinamico. L’analisi micro si basa su modelli comportamentali di equilibrio generale della impresa familiare e di microsimulazione econometria sia della famiglia sia dell’impresa.

Esempi di temi di applicazioni sono:
- l’impatto dell’entrata in borsa delle PMI sulla economia italiana
- l’impatto della crescente liberalizzazione internazionale sulla crescita dell’economia italiana con particolare riguardo all’industria alimentare
- l’impatto della riforma della Politica Agricola Comunitaria sulla economia italiana e sul benessere e produttività delle imprese familiari agricoli

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Federica Barzi
Stefania Lovo
Riccardo Magnani
Eleonora Matteazzi
Borsista

Collaboratori esterni

Joe Doewbre
OECD Policies, Trade and Adjustment Division Senior Economist
Josè Labeaga
Fedes - Madrid
Amedeo Spadaro
Universidad de Palma de Maiorca Departamento de Economia
Rolf Aaberge
Statistics Norway