Tra protezionismo e liberismo. Un importante dibattito di politica economica in Italia negli anni Ottanta dell’Ottocento. (continuazione, anno 2004)

Data inizio
1 gennaio 2004
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Scienze Economiche
Responsabili (o referenti locali)
Ferrari Maria Luisa

La ricerca si propone di cogliere l’articolato dibattito e le diverse posizioni di parlamentari, di uomini politici, di economisti e dell’opinione pubblica riguardo ad un tema cruciale per l’economia italiana post-unitaria: la scelta liberista o protezionista riguardo alle tariffe doganali.
Il lavoro intende focalizzare, in particolare, il dibattito avviato in parlamento e nel paese con l’istituzione nel 1883 della “Commissione parlamentare d’inchiesta per la revisione delle tariffe doganali”. I lavori di tale commissione, conclusi con le relazioni finali di Fedele Lampertico per il settore agricolo e di Vittorio Ellena per quello industriale, costituivano l’avvio di un vivace dibattito parlamentare, che avrebbe poi portato alla nuova tariffa doganale generale del 1887.
L’importanza del dibattito per i molteplici interessi, sia interni, sia di politica internazionale, non potevano non trovare eco sui giornali, sulle riviste economiche e nella pubblicistica. Significative risultano gli interventi di figure di spicco del parlamento e degli economisti del tempo. Nell’ambito di tale universo frastagliato di personaggi ragguardevoli, si intende, pertanto, verificare le varie posizioni, nel complesso gioco di convergenze e divergenze.
Il dibattito tra liberismo e protezionismo con i suoi contrasti ed i motivi di compromesso, risulta fondamentale, inoltre, come specchio delle principali tendenze della politica economica degli stati europei e degli Stati Uniti, che si ponevano come interlocutori raggurdevoli nei rapporti economici internazionali.
Il contesto produttivo dell’Italia di quegli anni e l’andamento economico su scala mondiale costituivano lo sfondo non neutro in cui la questione si innervava.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Maria Luisa Ferrari
Professore associato