Laurea magistrale in Economia e legislazione d'impresa

legislazione
per Informazioni
Unità operativa: Gestione didattica

Per visualizzare il proprio percorso formativo indicativo selezionare il proprio anno di immatricolazione

Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.


Attività formative del piano
Le attività formative che presentano il medesimo ordinale (Nº) sono in alternativa fra loro.
TAF Anno Crediti Attività Anno accademico di frequenza
1 B Diritto commerciale avanzato (IUS/04) 2018/2019
2 B Economia delle aziende pubbliche e non profit (SECS-P/07) 2018/2019
3 B Statistica aziendale (SECS-S/03) 2018/2019
4 B 18 
Due insegnamenti a scelta:
Insegnamenti disponibili Crediti Anno accademico di frequenza
Corporate governance (SECS-P/07) 9 2018/2019
Economia dei gruppi e bilancio consolidato (SECS-P/07) 9 2018/2019
Management pubblico (SECS-P/08) 9 2018/2019
5 B
Un insegnamento a scelta:
Insegnamenti disponibili Crediti Anno accademico di frequenza
Economia della regolamentazione e della concorrenza (SECS-P/03) 6 2018/2019
Metodi per la valutazione delle politiche pubbliche (SECS-P/03) 6 2018/2019
6 F Stage  
 
7 C Diritto tributario (avanzato) (IUS/12) 2019/2020
8 B
Un insegnamento a scelta:
Insegnamenti disponibili Crediti Anno accademico di frequenza
Economia del settore non profit (SECS-P/02) 6 2019/2020
Storia dell'impresa e del management (SECS-P/12) 6 2019/2020
9 B
Un insegnamento a scelta:
Insegnamenti disponibili Crediti Anno accademico di frequenza
Management pubblico (SECS-P/08) 9 2019/2020
Valutazioni d'azienda (SECS-P/07) 9 2019/2020
10 C 18 
Due insegnamenti a scelta:
Insegnamenti disponibili Crediti Anno accademico di frequenza
Management pubblico (SECS-P/08) 9 2019/2020
Revisione aziendale e sistemi di controllo (SECS-P/07) 9 2019/2020
Tecnica e prassi professionale (SECS-P/07) 9 2019/2020
 
11 D 1° 2° Attività formative a scelta dello studente  
 
12 E 15  Prova finale (-)

Legenda | Tipo Attività Formativa (TAF)

Le attività formative che presentano il medesimo ordinale (Nº) sono in alternativa fra loro.


A Attività di base
B Attività caratterizzanti
C Attività formative affini o integrative

DAttività a scelta dello studente
EProva finale
FAltre attività

SStage e tirocini presso imprese, enti pubblici o privati, ordini professionali

Obiettivi formativi Il Corso si propone di formare un laureato magistrale con competenze qualificate nel campo della business administration, della governance e del controllo interno, spendibili nel governo delle imprese e delle aziende pubbliche e non profit nonché nell'esercizio dell'attività di consulenza e di libera professione, in particolare di quella di dottore commercialista iscritto alla Sezione A dell'Albo dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili.
Le aree di formazione e apprendimento sono:
- Accounting
- Auditing
- Management
- Economico-quantitativa
- Giuridica.
Il percorso formativo si articola in due anni ed è volto a fornire conoscenze in tema di economia di sistemi aziendali complessi nonché di governance degli stessi, nei rispettivi contesti economici di riferimento, avuto riguardo alla regolamentazione che ne caratterizza il funzionamento e l'operatività sul mercato.
Il CdLM prevede la scelta tra taluni insegnamenti alternativi, in modo da orientare la formazione in funzione dell''inserimento in imprese e per l'esercizio dell'attività di consulenza o professionale piuttosto che in funzione di uno sbocco occupazionale preferenziale presso aziende pubbliche e non profit.
Sbocchi professionali CONSULENTE AZIENDALE E DOTTORE COMMERCIALISTA
Funzione in un contesto di lavoro:
Il laureato è in grado di fornire soluzioni alle problematiche aziendali complesse, sia per le imprese sia per le aziende pubbliche e non profit. In particolare, è esperto in tema di rendicontazione economico-finanziaria, relazioni con l'amministrazione finanziaria, assetto istituzionale e governance, misurazione e valutazione delle performance aziendali.
Competenze associate alla funzione:
Il laureato è in grado di:
- redigere ed analizzare i principali report aziendali di comunicazione esterna (bilancio di esercizio, bilancio consolidato) ed interna (budget, business plan, piano strategico)
- individuare soluzioni efficaci alle problematiche di aggregazione e collaborazione interaziendale, seguendone ogni aspetto estimativo e procedurale
- applicare le metodologie e gli strumenti di misurazione e valutazione delle performance.
Tali competenze sono coerenti con quelle richieste ai fini dell'iscrizione alla sezione A dell'albo dei dottori commercialisti.
Sbocchi occupazionali:
il laureato potrà trovare occupazione in società e studi che prestano servizi alle imprese (servizi professionali contabili e fiscali, di revisione, di consulenza, ecc.)

RESPONSABILE DI PROCESSI AMMINISTRATIVI
Funzione in un contesto di lavoro:
Il laureato sa affrontare le diverse problematiche gestionali (accountability e gestione delle risorse), potendo aspirare a ricoprire posizioni apicali nell'ambito dell'organigramma aziendale.
Competenze associate alla funzione:
Il laureato possiede le conoscenze e le competenze indispensabili per:
- avvalersi degli strumenti di misurazione atti a tradurre gli accadimenti gestionali e le loro dinamiche in flussi informativi quali-quantitativi
- decodificare le informazioni contabili, traducendole in decisioni strategiche ed operative, maturando una visione sistemica della vita aziendale.
Sbocchi occupazionali:
il laureato potrà trovare occupazione in aziende private, prioritariamente nell'ambito della funzione amministrativa, nonché, con mansioni gestionali, in aziende pubbliche

ESPERTO DI PROCESSI DI CONTROLLO INTERNO ED ESTERNO
Funzione in un contesto di lavoro:
Il laureato è in grado di svolgere attività di internal auditing nonché di revisione aziendale.
Competenze associate alla funzione:
Il laureato è in grado di:
- progettare i controlli che insistono sui processi aziendali e verificarne l'adeguatezza e il funzionamento
- diagnosticare le performance aziendali, sia ai fini della governance sia a tutela delle esigenze degli stakeholder esterni.
Tali competenze sono coerenti con quelle richieste ai fini dell'iscrizione all'albo dei revisori legali.
Sbocchi occupazionali:
il laureato potrà trovare occupazione in aziende private, prioritariamente nell'ambito di funzioni che svolgono attività di controllo (internal auditing, compliance, ecc.), nonché nell'ambito di società che prestano alle imprese servizi di revisione e/o servizi di consulenza in tema di governance e di controllo dei rischi

PROSECUZIONE DEGLI STUDI
Funzione in un contesto di lavoro:
Il laureato può proseguire gli studi nell'ambito di Master di II livello, Corsi di perfezionamento, nonché Dottorati di ricerca di ambito economico-aziendale.