Econometria dei mercati finanziari (2018/2019)

Codice insegnamento
4S00241
Docente
Diego Lubian
Coordinatore
Diego Lubian
crediti
9
Settore disciplinare
SECS-P/05 - ECONOMETRIA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
primo semestre lauree magistrali dal 1-ott-2018 al 21-dic-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L'obiettivo di questo corso è fornire un'introduzione ai modelli econometrici per i mercati finanziari e alla loro applicazione alla modellazione e alla previsione dei dati di serie temporali finanziarie. Il corso si propone di introdurre all'analisi empirica di modelli finanziari (CAPM, Fama-French) e alla verifica empirica dell'efficienza di portafogli. Particolare attenzione sarà inoltre dedicata alla modellazione e previsione dei rendimenti e della volatilità,
Al temine delle lezioni ci si attende che lo studente (a) abbia una solida conoscenza dei temi di base in econometria finanziaria; (b) conosca e sia in grado di utilizzare concetti e notazioni frequentemente utilizzati in ambito dell'analisi econometrica dei mercati finanziari; (c) sia in grado di condurre applicazioni empiriche di teoria finanziaria basate su dati finanziari utilizzando tecniche econometriche; (d) sia in grado di interpretare i risultati di applicazioni empiriche condotte da altri.

Programma

1. Il modello di regressione lineare
2. Stima e verifica empirica del CAPM
3. Il modello di regressione multipla
4. Stima e verifica empirica di modelli multifattoriali e test di efficienza di portafogli
5. Allocazione robusta di portafoglio: resampling e Black-Litterman
6. Modelli ARMA per l’analisi dei rendimenti
7. Modelli ARCH/GARCH per l’analisi della volatilità


Riferimenti bibliografici dettagliati:
Stock, J e M. Watson, Introduzione all'Econometria, Pearson
Verbeek, M., Econometria, Zanichelli

1. Stock-Watson, cap. 4, 5, 17

2. Materiale su piattaforma e-learning.
Per una trattazione del CAPM si veda H. Varian, Microeconomia, cap. 13, Attività a rischio.
Letture consigliate disponibili sulla piattaforma elearning: F. Black, M. Jensen e M. Scholes (1972) “The Capital asset pricing model: some empirical tests”; E. Fama, J. MacBeth (1973), “Risk, return and equilibrium: empirical tests”, Journal of Political Economy.

3. Stock-Watson, cap 6, 7, 18.1-18.6

4. Materiale su piattaforma e-learning.
Per una trattazione della teoria delle scelte di portafoglio, si veda Edwin J. Elton, Martin J. Gruber,Stephen J. Brown, William N. Goetzmann, Modern Portfolio Theory and Investment Analysis, Wiley and Sons.
Letture consigliate disponibili sulla piattaforma elearning: M. Britten-Jones (1999), “The Sampling Error in Estimates of Mean-Variance Efficient Portfolio Weights”, Journal of Finance; E. Fama, K. French (1993) “Common risk factors in the returns of stocks and bonds”, Journal of Financial Economics.

5. Materiale su piattaforma e-learning. Letture consigliate disponibili su piattaforma e-learning: P. Jorion (1992) “Portfolio optimization in practice”, Financial Analyst Journal; F.Black e R.Litterman (1991) “Global portfolio optimization”, Financial Analyst Journal.

6. Verbeek, cap. 8 e materiale su piattaforma e-learning.

7. Verbeek, cap. 8 e materiale su piattaforma e-learning.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Verbeek, M. A Guide to Modern Econometrics Wiley 2000
James H. Stock, Mark W. Watson Introduzione all'econometria (Edizione 4) Pearson Education Italia 2016 978-8-891-90124-8

Modalità d'esame

L’esame è composto da una prova scritta ed un homework; il voto finale è dato dalla media dei voti nella prova scritta e nell’homework, pesati rispettivamente per il 75% ed il 25% del totale.
La prova scritta viene svolta in aula, dura due ore e copre l’intero programma del corso. Durante la prova è possibile usare la calcolatrice, ma non appunti né altro materiale didattico.
L’homework viene svolto individualmente fuori dell’aula, e può essere di due tipi (Homework I e Homework II). Ogni studente può scegliere a quale homework aderire, ma deve aderire ad uno dei due. Trascorso il termine per la consegna dell’Homework II, sarà possibile svolgere solo l’Homework I.

Homework I
L’homework mira a sviluppare le capacità critiche nei confronti di applicazioni empiriche condotte da altri. Ogni studente è libero di scegliere un articolo tratto, ad es., da www.lavoce.info, www.voxeu.org/ o altro sito, purchè tratti un tema di natura economica o finanziaria e faccia uso di dati.
L’homework consiste in un elaborato di max. 2000 parole, da consegnare per email all’indirizzo diego.lubian[at]univr.it entro il giorno in cui è previsto l’appello.

L’elaborato dovrà contenere 1) il riferimento all’articolo scelto, 2) un riassunto dell’articolo, che ne descriva brevemente motivazione, obiettivo, metodologia adottata e risultati ottenuti e 3) un commento critico sulla metodologia, con proposte di analisi alternative e possibili sviluppi futuri dell'analisi.

Homework II
L’homework mira a sviluppare le proprie capacità analitiche mediante l’elaborazione personale di dati in Gretl.
Entro lunedì 8 gennaio 2018, lo studente interessato a questo homework deve scrivere all’indirizzo emf2017.vr[at]dse.univr.it indicando nome, cognome e numero di matricola.
Il testo dell’homework sarà reso disponibile il 9 gennaio 2018; la soluzione dovrà essere consegnata per email entro giovedì 11 gennaio 2018.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018