Economia industriale I (2002/2003)

Corso disattivato non visibile

Codice insegnamento
4S00708
Docente
Angelo Zago
crediti
4
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
dal 17-feb-2003 al 24-mag-2003.

Orario lezioni

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

Il corso di Economia Industriale ha come scopo l’analisi economica dei problemi delle imprese, ed in particolare la loro interazione con i concorrenti, i fornitori, i clienti, i consumatori, il regolatore, il management e la proprietà, prendendo spunto da casi concreti. L’obiettivo principale è di formare gli studenti ad una lettura critica di tali fenomeni economici e delle politiche di settore. Il corso studia le scelte delle imprese utilizzando gli strumenti della microeconomia e della teoria dei giochi. Si tratta quindi di un approccio analitico a questi problemi, con particolare attenzione alle interazioni strategiche.

Programma

La teoria dei giochi, introdotta per mezzo di esempi e casi concreti, spiega come, in presenza di un numero limitato di agenti, ognuno di essi compie le proprie mosse tenendo conto delle strategie degli altri agenti. L’ausilio di tale teoria in Economia Industriale, disciplina che potrebbe essere definita in alternativa “l’economia della concorrenza imperfetta”, può aiutare anche per la soluzione di problemi di strategia, di marketing, di finanza, di organizzazione. Si tratta di un corso di microeconomia applicata rivolto anche a studenti dell’area aziendale, destinati a svolgere mansioni manageriali e organizzative nelle imprese. Pertanto la trattazione sarà motivata ed accompagnata dallo studio di casi aziendali, di settori produttivi e di politiche economiche rilevanti, come è tradizione nei dipartimenti di economia delle Business Schools.
Il programma del corso prevede la trattazione dei seguenti argomenti:
- Richiami di microeconomia.
- Giochi e strategie.
- Teoria dell’impresa.
- Monopolio.
- Concorrenza perfetta.
- Oligopolio.
- Discriminazione di prezzo e segmentazione del mercato.
- Differenziazione del prodotto.
- Pubblicità.
- Relazioni verticali.

Libri di testo
Per frequentare proficuamente il corso si consiglia di fare riferimento al libro di L. Cabral, Economia Industriale (Carocci, 2002, 411 pp, 29 €). Per gli esercizi, un valido supporto a quanto fatto durante le lezioni può essere L. Giuriato e G. Turati, Microeconomia (Etaslibri, capitoli 11, 12 e 13). Si consiglia inoltre la lettura di quotidiani e periodici di natura economica che, insieme ad altro materiale, potranno essere indicati durante lo svolgimento del corso e reperibili anche sul sito web dedicato al corso.

Modalità d'esame

Coerentemente con i contenuti del corso, l’esame finale prevede una verifica scritta nella quale viene chiesto allo studente di risolvere analiticamente alcuni problemi; di rispondere ad alcuni quesiti di teoria; ed infine di rispondere ad un “tema di attualità”, cioè di commentare criticamente fatti di attualità economica legati ai contenuti del corso.

Statistiche per i requisiti di trasparenza (Attuazione Art. 2 del D.M. 31/10/2007, n. 544)

I dati relativi all'AA 2002/2003 non sono ancora disponibili